Dopo che il governatore del Veneto Zaia aveva chiesto alla neo ministro Kyenge di andare a visitare la vittima di stupro da parte di un ghanese, mentre Salvini (con l’appoggio del prode Calderoli) l’aveva praticamente chiamata in causa come mandante dell’assassionio a mezzo piccone, avvenuto pochi giorni fa a Niguarda, ci aspettiamo che i tre suddetti vadano a spiegare ai parenti delle vittime dell’ultimo omicidio milanese ad opera di un italiano, che la colpa è del ministro Kyenge, degli immigrati irregolari, dei negri, ma soprattutto che lo ius soli agli italiani, forse, non andava dato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s