Who is … Really … 
WALTER STUCCO …?

walter stucco

“ma insomma, mi volete lasciare in pace?” 
(NO!)

La Storia

1996, Citta’ universitaria, Auletta Blu.

Il professore occhialuto che stava davanti alla lavagna: aveva dei foltissimi baffi neri e una boccia pelata e lucente contornata da una coroncina di capelli. Aveva il viso paffutello, una faccetta che sembrava essere schiacciata di proposito per evidenziare la sfericita’ e la lucidita’ della sua testa, una faccia da perfetto idiota.
    Dalla sua bocca usci’ una vocetta stridula, come quella di un bambino al quale e’ stato sottratto un giocattolo:
“Il mio nome e’ %al?#Stu%#, un tipico nome padano.”.
    Non compresi subito il suo nome, dato che ero convinto di non aver capito bene, ma scrissi qualcosa sul mio quaderno che sembrava adattarsi. Subito cercai conferma della mia incertezza dai miei compagni che mi sedevano accanto. Si, avevo capito bene, tutti e tre avevamo scritto lo stesso dentico nome:
“Walter Stucco”.    “…Pero'”, pensai, “Non e’ che mi sembri proprio un cognome padano…”.
    Solo una settimana dopo capii che avevamo scritto il nome sbagliato, ma non ci volevamo stare: dovevamo convincere noi e il resto degli studenti di informatica che il suo vero nome era “Waler Stucco”.
    Un mese dopo, ci riuscimmo…

Se reagite meglio alle immagini in movimento, ecco a voi una breve presentazione del nostro lavoro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s